Questione giuridiche e fiscali

DEVO DICHIARARE I FONDI RACCOLTI SU TIPEEE? SE SI, COME?

SONO UNA PERSONA INDIVIDUALE O UN COMMERCIANTE IN PROPRIO


Se distribuisci ai tuoi sostenitori delle ricompense come persona individuale, che quindi non pratica attività commerciale legata al proprio Tipeee e che non utilizza lo stesso per effettuare vendite per la suddetta, non devi dichiarare i fondi che raccogli sulla piattaforma, in quanto l'attività viene riconosciuta come "saltuaria" e non come impiego retribuito che necessita una partita IVA. Puoi consultare facilmente online i limiti fiscali imposti dallo stato italiano i quali non è consentito superare, tramutando in tal caso la proprio attività in attività commerciale. Se distribuisci invece ai tuoi sostenitori delle ricompense che solitamente venderesti attraverso altri mezzi (quindi utilizzi Tipeee come sostituto ad altre forme di compravendita), i fondi raccolti su Tipeee sotto questo aspetto vengono considerati come una normale vendita di beni o servizi. Gli stessi fondi sono imponibili sulla categoria BIC (benefici industriali e commerciali, profitti industriali e commerciali) e di conseguenza devono essere dichiarati sulla dichiarazione dei redditi.
Se invece le ricompense offerte ai tuoi sostenitori non sono le stesse che vengono vendute solitamente, il reddito generato da Tipeee viene considerato come reddito supplementare. I guadagni di questo tipo sono imponibili sotto la categoria BNC (benefici non commerciali, profitti non commerciali). I commercianti che beneficiano dell'esenzione IVA e che riscuotono delle entrate al di sotto di una certa soglia possono godere del regime “Micro BIC” che semplifica le loro esigenze contabili.

SONO (O RAPPRESENTO) UN'AZIENDA

Se sei una persona che agisce a nome di un'azienda soggetta ad imposte sul reddito e tasse aziendali, i fondi raccolti su Tipeee devono essere inclusi nel totale del reddito imponibile della società ed essere dichiarati nel documento n°2065 al momento della vostra dichiarazione dei redditi. È necessario analizzare, caso per caso, se le entrate generate tramite Tipeee sono da considerare come ricavi operativi corrispondenti alle attività di tutti i giorni della società (nella classe 75 “Altri prodotti per la gestione corrente, altri ricavi dalle operazioni quotidiane”) o come ricavi straordinari (nella classe 77 “Proventi straordinari”). Le spese investite invece sul progetto Tipeee potrebbero essere dedotte semplicemente come spese per oneri di gestione.

SONO (O RAPPRESENTO) UN ORGANIZZAZIONE

Se sei o rappresenti un'organizzazione riconosciuta ad interesse pubblico che conduce attività di interesse a business e ricavi, in via accessoria, sei esente dalle tasse per imprese.

DEVO PAGARE L'IVA SUI FONDI RACCOLTI SU TIPEEE?

SONO UNA PERSONA INDIVIDUALE O UN COMMERCIANTE IN PROPRIO

Su Tipeee, se stai conducendo un attività commerciale come occupazione secondaria o se sei una persona individuale che non pratica attività commerciale (come spiegato nelle prime righe del primo paragrafo), sei solitamente esente dall'applicazione IVA. Se la tua attività concerne quanto appena detto, non devi pagare alcuna percentuale IVA.

SONO (O RAPPRESENTO) UN'AZIENDA

Se le tue operazioni aziendali di tutti i giorni sono soggette ad IVA pertanto anche le vendite sul tuo Tipeee sono soggette ad IVA quando vengono consegnate le ricompense applicate ai sostenitori. L'IVA applicata a queste ricompense deve essere ovviamente pagata al governo e dedotta dalle somme raccolte tramite Tipeee. Se invece si è gia personalmente esenti da IVA nessuna percentuale deve essere versata.

SONO (O RAPPRESENTO) UN'ORGANIZZAZIONE

Se sei o rappresenti un'organizzazione riconosciuta ad interesse pubblico che conduce attività di interesse a business e ricavi, in via accessoria, sei esente dalle tasse per imprese e di conseguenza anche dall'IVA.


« Aiuto ai Tippers